Accedi con:
  • Ultimo Aggiornamento: 24 Maggio 2017 - 18:46

CROCIFISSO SI, CROCIFISSO NO

crocifisso_giottoSiete d'accordo col mettere il crocifisso nella sala del consiglio comunale? L'interrogativo che poniamo non è nostro ma trae spunto da una mozione presentata dalla Lega Nord di San Mauro nel corso dell'ultimo consiglio comunale. I seguaci di Bossi scrivono che "il crocifisso, a parte il significato per i credenti, rappresenta il simbolo della civiltà e della cultura cristiana". Nei comuni vicini il crocifisso si trova nelle sale del consiglio di Sogliano e Roncofreddo. Assente invece in quelle di Savignano e Borghi. A San Mauro sull'argomento ci sarà dibattito nel corso del prossimo consiglio comunale. Voi cosa ne dite, siete d'accordo con questa proposta? I commenti sono liberi, senza necessità di essere registrati al sito.

Commenti  

Guest
# Guest 2009-11-02 18:21
Singolare che a chiedere il crocifisso sia la Lega, quella che fomenta l\'odio per gli stranieri, propone le classi separate, manda Borghezio nei treni a disinfettare i vagoni dove si sono seduti degli stranieri. Dei veri cattolici questi leghisti!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione | Segnala all'amministratore
Claudio
# Dov\'è il problema?Claudio 2009-11-02 22:47
Quale fastidio ci procura un crocifisso in aula comunale?? E\' forse imbarazzante mostrare a tutti la nostra natura religiosa, religione base di tutto lo stato italiano? Oppure è un fastidio per qualcuno sapere che Lui è morto per noi?

Strana proposta dei Leghisti, di solito sono dei razzisti. Ma di quelli puri.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione | Segnala all'amministratore
Francamente
# Francamente 2009-11-02 19:33
Stato laico per definizione.
No al crocefisso nella PA.
(scusa la sintesi ma sono di passaggio richiamato dal tuo RSS)
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione | Segnala all'amministratore
Guest
# serve serveGuest 2009-11-02 19:55
con tutte le boiate fatte in quell\'aula l\'unica speranza è Lui!!!
Lui è morto per noi
gli okkupanti dell\'aula ci fanno skiattare a noi!!!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione | Segnala all'amministratore
esorciccio
# esorciccio 2009-11-02 23:09
Va bene che Ravagli è stato cazziato in campagna elettorale dalle alte sfere ecclesiali, ma la proposta mi sembra l\'esempio lampante della sua mediocrità. E poi io la domenica non l\'ho mai visto a Messa....
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione | Segnala all'amministratore
cattolica convinta
# cattolica convinta 2009-11-03 10:15
io da cattolica credo che il crocifisso ci debba essere nell\'aula comunale, non perchè lo chiede la lega, ma perchè rappresenta le nostre radici e credo che a forza di chiedere uno stato laico, stiamo perdendo tutte le nostre tradizioni. Il crocifisso è un valore e credo che farne una questione politica sia un VERO SCHIFO, quindi si al crocifisso anche a scuola e nei luoghi pubblici, ma non per una questione politica ma di FEDE.
ciao e buona giornata
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione | Segnala all'amministratore
Guest
# No al crocifissoGuest 2009-11-03 10:46
Non capisco il discorso del crocifisso per salvaguardare le nostre tradizioni cristiane. La cultura della società occidentale, oltre al cristianesimo, che ne è parte fondamentale, si basa, per citarne un\'altra, anche sull\'illuminismo. Non mi risulta che in giro negli edifici pubblici (non solo a San Mauro) ci siano le immagini di Voltaire o Diderot. In Francia, stato cattolico, nessuno si sogna di mettere un edificio in luogo pubblico. In Italia sì ma solo per un motivo: perchè si ha paura del cambiamento, delle nuove culture che avanzano, del confronto. Un crocifisso non può essere il simbolo della paura cari chiesaroli, ma dell\'amore!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione | Segnala all'amministratore
Guest
# Guest 2009-11-03 11:00
A proposito ma qualcuno ha mai visto Ravagli, Celli Emiliano e tutta la Bar Bot Band in Chiesa la domenica? Propongo a don Sanzio nella prossima lavanda dei piedi di invitare tutto lo stato maggiore del carroccio di San Mauro. Chissà che tanfi in chiesa...
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione | Segnala all'amministratore
fabio
# Credo sia giusto appenderlofabio 2009-11-03 13:20
Il Cristo in Croce è\' una immagine di dolore. E il dolore, come la morte ci accomunano.
Il messaggio di amore e di speranza che il cristianesimo ci ha portato è rivoluzionario.Per credenti e non.
Credo che il crocifisso dovrebbe essere appeso in Cosiglio Comunale.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione | Segnala all'amministratore
Guest
# Tratto da www.romagnanoi.itGuest 2009-11-03 13:43
Meditate gente, meditate gente...
tratto da Romagnanoi.it

La Corte europea dei diritti dell\'uomo: \"L\'esposizione del crocifisso in classe è contraria al diritto dei genitori di educare i figli in linea con le loro convinzioni e con il diritto dei bambini alla libertà di religione\".

STRASBURGO - No al crocifisso nelle aule scolastiche. La Corte europea dei diritti dell\'uomo con sede a Strasburgo, esaminando il ricorso presentato dalla signora Soile Lautsi, di Abano Teme, ha stabilito che l\'esposizione del crocifisso in classe \"è contraria al diritto dei genitori di educare i figli in linea con le loro convinzioni e con il diritto dei bambini alla libertàdi religione\".
\"La presenza del crocifisso, che è impossibile non notare nelle aule scolastische - si legge nella sentenza dei giudici di Strasburgo - potrebbe essere facilmente interpretata dagli studenti di tutte le età come un simbolo religioso, che avvertirebbero così di essere educati in un ambiente scolastico che ha il marchio di una data religione\". Tutto questo, proseguono, \"potrebbe essere incoraggiante per gli studenti religiosi, ma fastidioso per i ragazzi che praticano altre religioni, in particolare se appartengono a minoranze religiose, o che sono atei\". Ancora, la Corte \"non è in grado di comprendere come l\'esposizione, nelle classi delle scuole statali, di un simbolo che può essere ragionevolmente associato con il cattolicesimo, possa servire al pluralismo educativo che è essenziale per la conservazione di una \'società democratica\' così come è stata concepita dalla Convenzione (europea dei diritti umani, ndr), un pluralismo che è riconosciuto dalla Corte costituzionale italiana\".
\"L\'esposizione obbligatoria di un simbolo di una data confessione in luoghi che sono utilizzati dalle autorità pubbliche, e specialmente in classe, limita il diritto dei genitori di educare i loro figli in conformità con le proprie convinzioni - concludono i giudici della Corte europea dei diritti umani - e il diritto dei bambini di credere o non credere. La Corte, all\'unanimità, ha stabilito che c\'è stata una violazione dell\'articolo 2 del Protocollo 1 insieme all\'articolo 9 della Convenzione\".
Il ricorso a Strasburgo era stato presentato il 27 luglio del 2006 da Solie Lautsi, moglie finlandese di un cittadino italiano e madre di Dataico e Sami Albertin, rispettivamente 11 e 13 anni, che nel 2001-2002 frequentavano l\'Istituto comprensivo statale Vittorino da Feltre. Secondo la donna, l\'esposizione del crocifisso sul muro è contraria ai principi del secolarismo cui voleva fossero educati i suoi figli. Dopo aver informato la scuola della sua posizione, la Lautsi, nel luglio del 2002, si è rivolta al Tar del Veneto, che nel gennaio del 2004 ha consentito che il ricorso presentato dalla donna venisse inviato alla Corte Costituzionale, i cui giudici hanno stabilito di non avere la giurisdizione sul caso. Il fascicolo è quindi tornato al Tribunale amministrativo regionale, che il 17 marzo del 2005 non ha accolto il ricorso della Lautsi, sostenendo che il crocifisso è il simbolo della storia e della cultura italiana, e di conseguenza dell\'identità del Paese, ed è il simbolo dei principi di eguaglianza, libertà e tolleranza e del secolarismo dello Stato.
Nel febbraio del 2006, il Consiglio di Stato ha confermato questa posizione. Di qui la decisione della donna di ricorrere alla Corte europea di Strasburgo. I sette giudici autori della sentenza sono: Francoise Tulkens (Belgio, presidente), Vladimiro Zagrebelsky (Italia), Ireneu Cabral Barreto (Portogallo), Danute Jociene (Lituania), Dragoljub Popovic (Serbia), Andras Sajo\' (Ungheria), e Isil Karakas (Turchia)
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione | Segnala all'amministratore
Mare.Inverno
# Mare.Inverno 2009-11-03 21:43
Mi piacciono questi destroidi ridotti al silenzio dalla Corte europea, chissà cosa diranno adesso in consiglio comunale... Peccato non ci sia l\'ex laico-socialista Dellamotta ora versione Ruini e versione pro-prodotti-della-nostra-terr a-negli-alberghi-della riviera...visto che parla sempre di poltrone che gli abbiano riservato qualcosa in qualche sacrestia...
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione | Segnala all'amministratore
Guest
# Guest 2009-11-04 14:07
Adesso è tutto chiaro: Dellamotta fa tutto questo gran casino per il crocifisso perchè vuole rifregare quello della sala Gramsci e metterlo nel salone comunale...povero Ho Chi Min, qualcuno lo ha informato di questo?
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione | Segnala all'amministratore
fabio
# non si deve litigare su Cristofabio 2009-11-04 16:15
Il Cristo in Croce è\' una immagine di dolore. E il dolore, come la morte ci
accomunano.
Il messaggio di amore e di speranza che il cristianesimo ci ha
portato è rivoluzionario.Per credenti e non.
Credo che il crocifisso dovrebbe
essere appeso in Cosiglio Comunale.
Il suo messaggio i dovrebbe unire e mai dividere, non credete?

Rispondi | Cita
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione | Segnala all'amministratore
Guest
# Guest 2009-11-04 17:30
Domenica mattina tutti davanti alla chiesa per verificare se Ravagli, Montemaggi & C. vanno alla Messa!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione | Segnala all'amministratore
fabio
# ...... Che tristezzafabio 2009-11-04 19:21
Fare dell\'ironia e burlarsi della Preghiera di un avversario politico è veramente sintomatico di molta miseria umana...
.....E\' un vero peccato poteva essere una discussione molto bella per tutti credenti e non.
..Il rispetto del prossimo è sempre meno un valore.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione | Segnala all'amministratore
fabio
# blogfabio 2009-11-04 19:50
..E\' davvero incredibile vedere con quanto livore si riesca ad attacare i propri avversari portando l\'insulto sul piano più intimo del bisogno di Sacro che appartiene ad ogni uomo.
Il fatto che nel paese in cui vivo
si possa essere derisi per come si prega o per l\'andare a Messa non mi mette di buon umore.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione | Segnala all'amministratore
Guest
# Guest 2009-11-05 12:41
Ma che tristezza tu caro Fabio, ma ti rendi conto cosa scrivi? Sembri il ministro Bondi quando parla di Berlusconi! Nessuno mette in dubbio che Cristo in croce è un\'immagine di dolore, che il cristianesimo sia un messaggio rivoluzionario, ma tutto questo cosa centra col crocifisso nella sala del consiglio comunale? Capisci poi l\'ironia, oppure possiamo ironizzare su tutto ma non sulla religione?
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione | Segnala all'amministratore
fabio
# Fabiofabio 2009-11-05 15:32
Carissimo Anonimo,

Trovo l\'ironia sulla fede,e
la derisione delle abitudini religiose di chiunque, sintomatiche di grande miseria umana e un gesto di grande arroganza.
Non sono Praticante e neppure un
forte credente ma i contenuti di questo blog ,Ti assicuro,
che non mi hanno messo solo tristezza... e non solo a me.

Ma come dici tu probabilmente sbaglio:
scrivo come Bondi, non capisco l\'ironia... e, aggiungo io, forse non solo quella....

Buona giornata! sii sereno e perdonami
l\'intrusione

Ciao
Fabio
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione | Segnala all'amministratore
Guest
# Guest 2009-11-05 17:44
La vergogna non è il fatto che si derida qualcuno per il proprio sentimento religioso o per il fatto di andare alla Messa. E perche mai? La vergogna è che qualcuno, per un articolo sul giornale o per il gusto di sentirsi protagonista per un giorno, strumentalizzi proprio il sentimento o il non-sentimento religioso di qualcuno, con richieste e proposte che con la religione non c\'entrano proprio... Questo deve fare venire tristezza, al pari dei volantini xenofobi e razzisti, ed al pari della contrattazione del voto cattolico attraverso squallidi accordi politici.
Da cattolico praticante tutto questo non mi mette solo tristezza, ma mi fa anche schifo!
P.S. A me non interessa se in consiglio comunale appendono o meno il crocifisso, interessa che le persone amino ed aiutino davvero il prossimo, come ci ha insegnato la fede cristiana.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione | Segnala all'amministratore
Bione
# Bione 2009-11-05 20:50
brutta pagina per l\'europa..propongo di mettere a mezz\'asta la bandiera europea che sventola sul comune...e chiedo agli anonimi che sono contrari all\'idea del crocifisso di dirlo senza insultare le persone nè deridere la loro fede. chi siete voi per giudicare? fate i maestrini su tutto, almeno nel campo della fede siate meno superbi...che cosa c\'è nell\'animo delle persone voi non lo sapete.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione | Segnala all'amministratore
Guest
# Guest 2009-11-06 00:26
Ciò che c\'è nell\'animo delle persone non dipende dalla presenza o assenza di Cristo nel consiglio comunale. Vedo che questo Fabio rimarca i commenti con gli insulti (dice lui ma io non ne ho visto, ma va bè, è il linguaggio vittimistico \"berlusconese\"), ma glissa quelli che invitano a una riflessione.
Solita minestra, si politicizza anche la fede!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione | Segnala all'amministratore
Guest
# Guest 2009-11-06 00:27
Propongo di mettere a mezz\'asta la bandiera italiana fino a quando governerà quel buon cattolico praticante di Berlusconi (purtroppo ancora per molto)
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione | Segnala all'amministratore
Guest
# X BioneGuest 2009-11-06 13:17
Rimaniamo in attesa di sapere dove siano gli insulti alla professione di fede di alcuni in questo sito. Ancora una volta dimostrate due cose: 1) non tollerate la benchè minima critica (per forza, voi avete il capo supremo che decide tutto per voi!); 2) se l\'ironia viene scambiate per derisione c\'è da preoccuparsi.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione | Segnala all'amministratore
Guest
# x l\'ultimo anonimoGuest 2009-11-06 19:26
non solo non ti firmi (sarai mica uno della triade vigliacchina e smidollata luiss-mare.inverno-mitico?) ma non sai nemmeno leggere quello che probabilmete tu stesso hai scritto.
non entri nel merito della proposta della lega (che avresti invece tutto il diritto di criticare, purchè con argomenti e non con battutine sceme che fanno ridere solo te e quelli come te). continui invece a voler cercare di provocare la rissa e la contrapposizione polititica a tutti i costi, tirandomi continuamente in ballo.
visto che ti autodefinisci cristiano, cerca almeno di non giudicare, se non vuoi essere giudicato, e di guardare alla trave nel tuo occhio prima di guardare alla pagliuzza degli altri. almeno per quanto riguarda la fede.
di ravagli e degli altri della lega me ne frega poco, se vanno a messa o no, sono affari loro e del buon dio. ma la discussioen sul merito invece è seria, e purtroppo si appesantisce dopo sentenze cretine e arroganti come quella recente della corte di strasburgo, che magari invece a te piace. o la nostra libertà è finita e non si possono commentare le sentenze?
p.s. lascia stare berlusconi, lo citi di continuo, riesci ad elaborare idee tue che siano in positivo, e non sempre contro qualcuno? o sei smidollato e senza nerbo anche nel cervello?
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione | Segnala all'amministratore
Bione
# l\'ultimo post è il mioBione 2009-11-06 19:27
scusate, ho dimenticato di firmare. ma ero io.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione | Segnala all'amministratore
Frate Indovino
# Frate Indovino 2009-11-06 20:34
Tranquillo, lo si era capito benissimo
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione | Segnala all'amministratore
Guest
# Arriecco Bione!Guest 2009-11-07 12:27
E\' chiaro perchè Bione non ha fatto carriera politica o per essere più precisi non ha mia avuto poltrone (quando le ha avute si è andati poi in tribunale ed è tutto un dire...): perchè ha quei quattro concetti in croce (il crocifisso non centra) e li ripete a raffica. Non fa altro che ripetere di essere insultato quando rileggendo i post non ne ho letto una, fatta eccezione un poco di ironia. Tipico atteggiamento berlusconiano: quando non hai argomenti di succo parti coi vocaboli della risse, provocazioni, sentenze cretine, smidollato, senza nerbo nel cervello. Insomma i complimenti fioccano da uno poi che insieme a Gianni Ottaviani anni fa aveva accolto festante sul barcone l\'arrivo di Silvio. Quello purtroppo non l\'hanno mandato indietro come spesso accade a Lampedusa.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione | Segnala all'amministratore
Guest
# Guest 2009-11-07 15:32
Gli unici insulti li ho trovati nei suoi di commenti. Non tanto per le solite \"sentenze cretine\", \"senza nerbo nel cervello\" etc. etc. Quanto per il contenuto dei suoi messaggi, veri e propri insulti alla intelligenza ed alla fede (che è una cosa seria, nè di destra, nè di sinistra) delle persone. Tra un pò inizierà col dire che i blog sono tutti comunisti e lui è un perseguitato ed è stato il miglior amministratore pubblico dal dopoguerra ad oggi!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione | Segnala all'amministratore
Guest
# Guest 2009-11-07 15:35
Una cosa è certa: anche questa volta il Pdl sammaurese è stato battuto sul tempo dalla Lega Nord!!! Anche sul dibattito del crocifisso sono costretti a rincorrere Ravagli!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione | Segnala all'amministratore
RP
# riflessioneRP 2009-11-07 15:56
Il cristiano è tale perchè ha ricevuto fin dall\'inizio il BATTESIMO, il cui significato è quello di essere legati a cristo per tutta la nostra vita. Crocifisso sì/crocifisso no sono tutte chiacchere da Bar, messa sì messa no sono altrettante chiacchere. Dio ci ha donato libertà, ma dobbiamo essere consapevoli di questo legame. La mia fede e quella di ciascuno di noi penso che debba essere vissuta indipendentemente dalla presenza o meno nei luoghi pubblici del crocifisso. Il proprio credo deve venire fuori nelle scelte di ciascuno di noi.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione | Segnala all'amministratore
Guest
# x gli anonimiGuest 2009-11-07 16:32
un cristiano ha il coraggio delle proprie scelte e si firma. stop. e voi continuate ad essere dei vigliacchi...come pretendete di insegnare le cose agli altri se non siete capaci di dare un ome alle vs idee (idee !!!), nascondendovi sempre dietro il paravento dell\'anonimato. meglio na persona mediocre che ha coraggio di mille intelligentoni che se la fanno sotto al pensiero di dover mettere la propria faccia a supporto delle idee.
p.s. non sono mai stato sulla barca con ottaviani. forse era dalema quello che hai visto tu.è lui che va sulle barche con personaggi dei quali poi si pente della frequentazione...anche lui, bel cuor di leone...ma vi fanno in serie con lo stracchino, a voi del pd?
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione | Segnala all'amministratore
Bione
# ero sempre ioBione 2009-11-07 16:35
scusate, il post era il mio. io mi firmo. io.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione | Segnala all'amministratore
FRATE INDOVINO
# FRATE INDOVINO 2009-11-09 19:46
Tranquillo, si era capito anche stavolta.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione | Segnala all'amministratore
Bione
# Bione 2009-11-07 16:41
per quanto riguard ail crocifisso nella sala consigliare, io personalmente, e qui non credo ci possano essere ordini di partito, sono contrario, o meglio non ne ravvedo la necessità.
sono invece più preoccupato dal fatto che la lotat politica (e anche personale) molto spesso fa perdere di vista i veri problemi.ci sono qui sul sito tanti anonimi (ma forse è sempre lo stesso cuor di leone), vicini al pd, checchè ne dicano, per amore eo per convenienza, che a costo di dare contro agli altri sarebberodisposti persino ad abbattere il campanile e togliere i crocifissi dalla scuola. salvo poi raccomandarsi da don sanzio, gli scouts e la parrocchia per avere i voti per le comunali.
non solo vigliacchini di terza vategoria, ma pure tafazziani, se davvero sono cristiani.
ma ormai dal pd e dai loro esponenti di terza e quarta fila abbiamo visto di tutto...quando il co-fondatore (rutelli) se ne va, allora l abaracca sta insieme con lo sputo...o con gli incarichi e le poltrone...ma nn si va lontano così.
saludos
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione | Segnala all'amministratore
Angela Riccomi
# Chiedo scusa in anticipo. Ancora sulla scuolaAngela Riccomi 2010-02-19 18:48
Infatti non riesco a scrivere un commento nuovo...in realtà non è questo l'argomento su cui volevo porre l'attenzione, ma tecnicamente non vedo lo spazio per potere accedere al blog se non commentando argomenti vecchi. Mi premeva far notare che alla scuola non pensa più nessuno. O meglio,seriamente, non per fare audiance e su ciò che fa veramente camminare questa anima importante dello stato.E strano verificare come ormai che i giochi sono fatti, le scelte sono state prese,tutto vada nel dimenticatoio. Questo perchè siamo un popolo passionale, che si infiamma per ciò in cui crede ma manca di perseveranza.Quindi, passato un certo periodo di fervore,ci si scarica e ci si rassegna all'inevitabile. A suo tempo, tutti si sono adoperati, media compresi , prendendo posizione pro o contro le riforme della scuola elementare e medie, meno per le superiori( forse perchè era già passato il tempo delle elezioni?). Tuttavia bisogna sapere che la scuola si regge su leggi, decreti, commi poco appariscenti, talvolta subdoli che però fanno muovere gli ingranaggi della macchina. Fra questi ce n'è uno per il quale sono oltremodo indignata:com'è possibile che un ministero che ha un decreto(potenziamento dell'inglese alla scuola media) sospeso dal Tar a giugno 2009,lo riproponga spudoratamente in febbraio 2010, nel modulo di iscrizione alla prima classe per l'anno successivo?Oltre a essere un controsenso , mi pare leggermente illegale ... ma tutto tace. Tutto tace su un provvedimento,sicuramente accattivante e demagogico, che ci rende ridicoli anche agli occhi dell’Europa, visto che col trattato di Lisbona l’Italia si era impegnata a favorire l’insegnamento di ALMENO due lingue, mentre così facendo,dà la possibilità ai giovani di studiarne solo una (con obbligo di proseguire la scelta per tutto il curriculo scolastico …che lungimiranza!!!!.)
Ecco , mi sono ricavata questo spazio, all'ombra del crocefisso , che almeno Lui illumini le menti ottuse o forse offuscate dal male del secolo: l'economia senza cuore,nè cultura . :cry:
Angela R
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione | Segnala all'amministratore

Aggiungi commento

Regole per aggiungere nuovi commenti:
* i commenti degli utenti registrati (che hanno fatto il login) vengono visualizzati immediatamente;
* i commenti degli utenti non registrati vengono pubblicati dopo essere stati valutati dalla Redazione (la registrazione è gratuita);


Codice di sicurezza
Aggiorna

VIGNETTA

ULTIMI COMMENTI