Accedi con:
  • Ultimo Aggiornamento: 24 Maggio 2017 - 18:46

CARO SINDACO, SAN MAURO HA BISOGNO DI UN TEATRO?

miro goriGentile sindaco, ho letto la sua intenzione di realizzare un teatro per il paese dalle parti del Centro Giovani. Mi sembra una bella idea, meritevole soprattutto per le generazioni future. Le chiedo però: ma ne vale la pena se la contropartita sono 300 nuovi appartamenti? Il nostro paese pare ormai un cantiere a cielo aperto: dalle parti di via Bosnia le gru pullulano, lo stesso si dica verso via Malatesta. Lei che si dichiara di sinistra, mi spiega come riesce a conciliare tutto questo cemento con una cultura che mi pare lontana da tutto ciò? La ringrazio anticipatamente della sua risposta.
Fabrizio

Caro Fabrizio, la Sua domanda è assai pertinente, dunque le rispondo a stretto giro di posta. Premetto, però, che se vuole sono pronto a incontrarLa per spiegarLe il mio punto di vista dialogando. Resto convinto, infatti, che la scrittura ci faccia perdere qualcosa. Procedo, dunque, schematicamente. Sono di sinistra, anche se questo termine può sembrare obsoleto o quanto meno novecentesco. Per me, essere di sinistra significa pronunciare e difendere una parola prima di tutte le altre: uguaglianza. E non c'è uguaglianza senza basi economiche e soprattutto senza educazione e cultura. Sul valore "rivoluzionario" della cosiddetta sovrastruttura molte cose importanti ha scritto il nostro Gramsci. Tutto ciò non toglie, ovviamente, che l'ambiente deve essere strenuamente difeso. Ne va del nostro futuro e di quello dei nostri figli. Chiedo venia dello slancio retorico.
Fatta la premessa, entro in argomento. È vero: 300 appartamenti sono molti, ma si tratta dello sviluppo della nostra comunità quanto meno nei prossimi sette otto anni: uno sviluppo che ritengo possiamo reggere. In cambio otterremo: un terzo della nuova scuola elementare, il comando della polizia municipale intercomunale, un ponte ciclopedonale sulla Cagnona, un centro culturale polivalente, badi bene, non un teatro: un centro da costruire in una prospettiva intercomunale che potrà costituire un eccezionale volano (anche economico) per la nostra comunità.
Non Le nascondo che anche a me i suddetti 300 appartamenti destano preoccupazione ma credo che il resto prevalga.
Cordiali saluti.
Miro Gori

Commenti  

Guest
# Come andrà a finire?Guest 2012-05-14 09:05
Caro Sindaco, forse a questo punto però è meglio fare un pubblico incontro sull'argomento, perchè in paese i pareri contrastano e gli interrogativi fioccano...
Io, se possibile, vorrei qualche chiarimento:
- quando inizieranno i lavori delle opere di pubblico interesse e quando ne è prevista la conclusione (preciso delle opere di pubblico interesse, NON dei 300 appartamenti!)?
- Come è accaduto di recente con la piscina zona LIDL che è diventata un campo di calcio o calcetto, chi ci dice (in forza di legge) che nel protrarsi dei lavori, queste importanti opere non diventino un parcheggino da 10 posti o un parchetto di 50 mq con un'altalena ed uno scivolo?
- l'impresa costruttrice (preciso che non so neanche quale sia) degli appartamenti costruirà anche la scuola elementare? Dovendosi fare carico di una quota importante della stessa, questa ditta verrà debitamente vigilata affinchè utilizzi tutti i materiali giusti e non esegua opere in eccessiva economia per rimetterci il meno possibile? La nuova scuola sarà frequentata da molti bambini (potrebbero esserci anche i miei figli) e fare questo genere di "scambietti" (quota edificio contro permessi per costruire) mi lasciano sempre dei dubbi, più per eccesso di apprensione che per poca fiducia nei confronti del prossimo.
Ben sapendo che non è facile amministrare il bene pubblico, attendo fiducioso un cortese riscontro. Un cordiale saluto.
Cristian
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione | Segnala all'amministratore
Guest
# "Io speriamo che me la cavo"Guest 2012-05-17 10:43
Caro Sindaco, visto l'importanza della cosa condivido le preoccupazioni espresse dal Sig. Cristian, visto anche le recenti esperienze (costruzione della fantomatica piscina o centro sportivo tramutato in due campi di calcio a 7).
Per lo meno questa volta facciamo costruire le opere pubbliche prima degli appartamenti, così non saremo costretti a vedere andare in fumo le promesse fatte.
MIrco
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione | Segnala all'amministratore
Guest
# Basta Cemento!Guest 2012-05-17 21:58
Egregio sig. Sindaco anche io dissento in maniera forte sulla sua decisione di dotare San Mauro di un "Centro Culturale Polivalente", parole altisonanti che nascondono lo spreco di denaro pubblico.
A Bellaria ad esempio ne esiste già uno usato per pochi giorni all'anno: usi quello per le sue manifestazioni. San Mauro ha una urbanistica che, a differenza di quanto dice Lei, non è assolutamente in grado di reggere altri 300 appartamenti: basta guardare le dimensioni delle strade del centro e lo scempio fatto in questi anni del nostro paese da questa e dalle precedenti Amministrazioni per rendersi conto che è ora di fare basta.
Molti in paese sono assolutamente contrari a questa prospettiva. Quello che lei ritiene un volano sarà invece un altro pozzo di San Patrizio a scapito di ciò che invece serve a San Mauro.
Se è vero che Lei lavora per il bene del paese indica un pubblico incontro e lì si vedrà chi non vuole altro cemento o chi invece vuole ciò che Lei dice.
Distinti saluti
Gabri
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione | Segnala all'amministratore
Guest
# RE: CARO SINDACO, SAN MAURO HA BISOGNO DI UN TEATRO?Guest 2012-05-18 16:53
Le mie domande presupponevano che le carte fossero già state firmate e che quindi non fosse più spazio per il Comune per tirarsi indietro...
Fatto sta che essendoci molte persone che si lamentano che a San Mauro non c'è mai niente (io sono fra quelli), posso anche dire "ben venga il centro polivalente", ma perchè diventi effettivamente un polo d'attrazione (culturale in primis, ma anche economico) bisogna capire se ci sono reali progetti di sviluppo, a chi saranno affidati e chi vigilerà affinchè vengano messi in opera.
In base a questi importanti presupposti, si riuscirà a capire se nei pressi del Centro potranno sorgere 10 ristoranti oppure sarà un miracolo che apra un bar e ci campi a fare dei caffè....
Per fare un estremo: possiamo anche costruire per la Sammaurese un campo di calcio grande quanto il Camp Nou di Barcellona, ma poi chi lo riempie?
Comunque non ho ancora ricevuto risposta sull'inizio dei lavori... e credo che se non ci sono particolari vincoli, stante l'attuale momento economico e la stagnazione del mercato immobiliare, il teatro, il ponte, la scuola ed il comando di polizia li vedremo fra moooooolto tempo.
Cristian
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione | Segnala all'amministratore
Guest
# Perchè non migliorare quello che già c'èGuest 2012-05-31 11:47
Caro sindaco, volevo solo proporre un interrogativo.
Invece di intraprendere un'iniziativa dispendiosa come quella del Centro culturale polivalente, non sarebbe forse meglio cercare di migliorare e potenziare quello che già offre il paese??
Non mi sembra infatti che attualmente le attività (culturali, feste, sagre...) di San Mauro Pascoli siano così numerose e così affollate di pubblico da giustificare una spesa (spreco?) del genere.

Cordiali saluti
Claudia
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione | Segnala all'amministratore

Aggiungi commento

Regole per aggiungere nuovi commenti:
* i commenti degli utenti registrati (che hanno fatto il login) vengono visualizzati immediatamente;
* i commenti degli utenti non registrati vengono pubblicati dopo essere stati valutati dalla Redazione (la registrazione è gratuita);


Codice di sicurezza
Aggiorna

VIGNETTA

ULTIMI COMMENTI