Accedi con:
  • Ultimo Aggiornamento: 22 Luglio 2017 - 18:08

San Mauro, destinazione turistica Romagna

spiaggia smmSan Mauro entra a far parte del progetto regionale di promozione turistica della Romagna. Il consiglio comunale di lunedì 30 gennaio ha adottato, con voto unanime, la delibera di adesione alla Destinazione Turistica Romagna, il nuovo ente dedicato alla valorizzazione e promozione turistica della Romagna pensata come unico territorio, a cui aderiscono le Province di Forlì-Cesena, Rimini, Ravenna e Ferrara.

“Con questo nuovo organismo superiamo l'assetto delle destinazioni di prodotto – afferma il sindaco Luciana Garbuglia, in una nota - al pari di paesi che in Europa fanno scuola in materia di promozione del turismo. Da questo momento la Romagna sarà promossa nella sua interezza, come unico territorio, un'unica realtà fatta di tante eccellenze e che si estende dal mare agli appennini. Una progettualità completamente innovativa e sicuramente ambiziosa ma che rappresenta un passo in avanti per il rilancio del settore turistico, attraverso un efficace lavoro di squadra”.

“La Destinazione Turistica Romagna, istituita con la legge regionale 4 sul turismo ci consente di superare la logica del marketing legato al singolo prodotto (Costa, Citta d'Arte, Appennino, Terme) – precisa l'assessore al turismo Stefania Presti - e rappresenta dunque una grande opportunità per presentarci come unico territorio, traendo così maggiore forza e maggiore capacità attrattiva in ambito di promozione turistica non solo in ambito nazionale, ma in particolare per andarci a posizionare sui mercati esteri”.

L'ente che si andrà a costituire avrà valore giuridico con organi direttivi (presidente, consiglio, assemblea) e possono aderirvi comuni, unioni dei comuni, camere di commercio: ogni comune avrà capacità di voto, ponderato in base alle presenze turistiche, posti letto, popolazione e estensione territoriale.

“Se pensiamo alla nostra realtà, San Mauro Pascoli oltre ai posti letto balneari, ha un importante valore anche dal punto di vista culturale, con Pascoli e Villa Torlonia, e l'arte artigiana del calzaturiero – prosegue la Presti - Non possiamo quindi che apprezzare e sostenere questo approccio del tutto innovativo di pensare e promuovere la Romagna, fatta di tante eccellenze, mare, cultura, arte, enogastronomia, appennini e parchi naturali, come unica realtà”.

Aggiungi commento

Regole per aggiungere nuovi commenti:
* i commenti degli utenti registrati (che hanno fatto il login) vengono visualizzati immediatamente;
* i commenti degli utenti non registrati vengono pubblicati dopo essere stati valutati dalla Redazione (la registrazione è gratuita);


Codice di sicurezza
Aggiorna

VIGNETTA

ULTIMI COMMENTI