Accedi con:
  • Ultimo Aggiornamento: 22 Maggio 2017 - 09:15

Servizio civile a Casa Pascoli

casa pascoli 1Possibilità per i giovani tra i 18 e i 29 anni di svolgere il Servizio civile a Casa Pascoli. Due i posti a disposizione, la scadenza per la presentazione delle domande è entro e non oltre le ore 12,30 del 16 settembre.

Il progetto prevede una formazione relativa all'approfondimento di carattere storico, biografico e strettamente connesso al legame del poeta Giovanni Pascoli col suo territorio di origine; la formazione sarà inoltre relativa all'utilizzo delle nuove strumentazioni informatiche e social network, oltre all'organizzazione e promozione di eventi culturali presso il Museo Casa Pascoli. Le attività prevedono la partecipazione attiva alla realizzazione dei singoli progetti culturali, a partire dall'ideazione del progetto fino alla stessa organizzazione e successiva promozione attraverso l'utilizzo di vari canali (mailing list, social network, comunicati stampa).

Possono partecipare tutti i ragazzi e le ragazze dai 18 ai 29 anni (29 anni e 364 giorni) italiani o provenienti da altri Paesi senza distinzione di sesso o di appartenenza culturale o religiosa, di ceto, di residenza o di cittadinanza (in regola con la vigente normativa per il soggiorno in Italia). L’ingresso in servizio è previsto per metà ottobre 2016. Il progetto prevede un impegno settimanale di 25 ore e un rimborso mensile pari a 360,00 euro per una durata di 10 mesi.


“Con il progetto “San Mauro Cultura” intendiamo offrire un'opportunità di crescita e orientamento professionale ai nostri giovani, coinvolgendoli in un settore altamente strategico per San Mauro, quale quello culturale – spiega in una nota il sindaco Luciana Garbuglia – Al contempo garantiremo una più ampia fruibilità del nostro patrimonio culturale, in particolare del Museo Casa Pascoli: il contributo dei volontari sarà infatti importante per poter migliorare alcuni aspetti legati alla valorizzazione e alla promozione dei nostri luoghi pascoliani, in particolare rispetto all'accoglienza del pubblico e alla promozione di iniziative rivolte alla cittadinanza. Da ultimo, ma non meno importante, questo progetto si inserisce in un quadro più ampio di sensibilizzazione della cittadinanza sul senso di appartenenza al proprio territorio, alle bellezze culturali e paesaggistiche che può offrire e sulla capacità quindi di comprenderne le potenzialità e di saperle trasmettere alla comunità locale e regionale, nonché ai turisti, rafforzando così il rapporto tra cultura e turismo”.

Aggiungi commento

Regole per aggiungere nuovi commenti:
* i commenti degli utenti registrati (che hanno fatto il login) vengono visualizzati immediatamente;
* i commenti degli utenti non registrati vengono pubblicati dopo essere stati valutati dalla Redazione (la registrazione è gratuita);


Codice di sicurezza
Aggiorna

VIGNETTA

ULTIMI COMMENTI