Logo new 02

GarbugliaGioca d’anticipo il sindaco di San Mauro Pascoli su una polemica portata alla luce su facebook. Riguarda la richiesta di patrocinio legale per un procedimento penale a carico suo e a due dipendenti, in merito alla riscossione dell’Imu sui terreni nei quali dovevano sorgere teatro e appartamenti. Nello specifico riguarda la ditta Four Pollini Spa alla quale il Comune ha chiesto l’importo di 224mila euro per il pagamento dell’Imu sui terreni oggetto dell’Accordo di programma.

Di seguito la nota completa a firma del sindaco Luciana Garbuglia.

“È arrivato un provvedimento di indagine nei miei confronti e nei confronti di due dipendenti comunali in quanto avrei preteso, in qualità di Sindaco, la riscossione di cartelle esattoriali relativamente alle annualità dal 2011 al 2015 per il considerevole importo complessivo di 224mila euro dalla Four Pollini Spa per le tasse IMU mai pagate da Four Pollini, per i terreni ricompresi nell'accordo di Programma del 15 dicembre 2012 dove si dovevano costruire circa 150 appartamenti e  il teatro (area dietro il Centro Giovani), accordo poi revocato in data 29.11.2016. L'abuso di ufficio riguarderebbe il fatto che il Comune avrebbe richiesto quote diverse di IMU ai diversi proprietari. A tal riguardo abbiamo mandato tutti i chiarimenti, documentando che i tempi di richiesta dell'IMU sono diversi fra i proprietari dell'area perché alcuni di essi si sono avvalsi della procedura di conciliazione che impone una trattativa che si è protratta per diversi mesi, mentre altri hanno provveduto al pagamento dell'IMU dovuta. Quindi la richiesta di pagamento dell'IMU a Four Pollini, che non ha proposto la conciliazione, è arrivata prima che ad altri.

Four Pollini ha anche fatto ricorso alla Commissione tributaria regionale nel 2016, sostenendo che l'IMU non era dovuta: causa che si è discussa al Tribunale di Bologna nel mese di maggio 2017, ma di cui ancora non abbiamo l'esito della sentenza.

Ho inviato tutti i documenti in Procura che chiariscono tutti i passaggi che il Comune ha effettuato per la riscossione del dovuto, ancora non pagato, spiegando perché ci sono stati tempi diversi per i diversi proprietari. Pertanto per fornire tutti i chiarimenti ho richiesto il patrocinio legale del Comune, come riportato nella delibera approvata la scorsa settimana.

Ritengo di aver agito nell'interesse della comunità, applicando le norme vigenti in materia di IMU. Confido comunque nella giustizia che farà il suo corso e appurerà le responsabilità".

Il Sindaco
Luciana Garbuglia

Aggiungi commento

Regole per aggiungere nuovi commenti:
* i commenti degli utenti registrati (che hanno fatto il login) vengono visualizzati immediatamente;
* i commenti degli utenti non registrati vengono pubblicati dopo essere stati valutati dalla Redazione (la registrazione è gratuita);


Codice di sicurezza
Aggiorna