Logo new 02

Logo new 02

Passaporto saluteA un mese dall'avvio del “Passaporto della Salute”, martedì 11 giugno in Sala Gramsci alle ore 20,45 seconda serata di presentazione al pubblico del progetto. Intervengono il Sindaco di San Mauro Pascoli Luciana Garbuglia, il presidente del Consorzio S2A Luciano Natali, Paola Cocconi medico di base, Nanni Costa associazione nazionale emodializzati. Conduce la giornalista Cristina Zani. Sarà inoltre allestito un banchetto informativo per poter ricevere, in maniera individuale, tutte le indicazioni dettagliate sugli step del percorso.

In questi giorni il Comune ha proseguito la campagna di comunicazione per informare tutti i cittadini e invitarli ad aderire al progetto con una lettera informativa spedita direttamente a casa.

Con il Passaporto della Salute il cittadino può valutare complessivamente il benessere del proprio corpo, mettere a fuoco i punti di fragilità per intervenire con uno stile di vita sano e prevenire l’insorgenza di malattie cardiovascolari, alterazioni metaboliche e patologie tumorali.

L’adesione al progetto è gratuita e riguarda tutti i cittadini residenti nel Comune di San Mauro Pascoli, di età compresa tra i 37e i 67 anni.

Per ottenere il Passaporto della Salute il cittadino, che vorrà aderire, dovrà eseguire 3 passaggi:

1) recarsi dal proprio medico di base o presso l’ambulatorio dedicato al progetto e attivo tutti i giorni dal lunedì al venerdì dalle 18 alle 19. Qui riceverà tutte le informazioni e  la prescrizione necessaria ad effettuare gratuitamente un esame del sangue presso il punto prelievi AUSL più vicino

 2) recarsi al Poliambulatorio Obiettivo Benessere di via Mulino 12 a San Mauro Pascoli e completare la valutazione con semplici test fisici e alcune misure del corpo (altezza, peso, circonferenza vita e fianchi, pressione arteriosa e tre semplici test fisici).

3) Scaricare l’app 2S2A” Lifestyle” e seguire la procedura per creare il profilo e compilare il questionario sullo stile di vita.

Una volta terminata la visita di valutazione, con l’aiuto degli operatori di Obiettivo Benessere, verranno inseriti i parametri sul proprio profilo e il Passaporto della Salute sarà completo. Sul cellulare si riceveranno consigli mirati su come mantenere e migliorare il proprio benessere.

Il passaporto della salute è nato dalla collaborazione fra le aziende della società consortile S2A,  (Salute, Sostenibilità – Alimentazione, Ambiente) nata circa 2 anni fa e rappresenta le più importanti aziende agroindustriali e dei Servizi di Cesena e della Romagna (fra cui Orogel, Formula Servizi, Consorzio Agrario, Amadori, Hera), l’Università di Bologna, l’Università di Ferrara e IRST (Istituto Scientifico Romagnolo per lo Studio e la Cura dei Tumori), e che ha come obiettivo la buona salute delle persone e dell’ambiente.

Pin It

Aggiungi commento

Regole per aggiungere nuovi commenti:
* i commenti degli utenti registrati (che hanno fatto il login) vengono visualizzati immediatamente;
* i commenti degli utenti non registrati vengono pubblicati dopo essere stati valutati dalla Redazione (la registrazione è gratuita);


Codice di sicurezza
Aggiorna