Sanmauropascolinews.it

Sanmauropascolinews.it

Giornata mondiale della pace"Dialogo fra generazioni, educazione e lavoro: strumenti per edificare una pace duratura". Questo è il titolo del messaggio scritto da papa Francesco per la 55esima Giornata mondiale per la pace.

Cancellata anche a Cesena, come nel resto d'Italia, la tradizionale Marcia per la pace, la Diocesi ha celebrato la giornata con un incontro di preghiera, testimonianze e riflessione.

Il consulente del lavoro Luca Piscaglia di San Mauro Pascoli ha raccontato di come è nata l'idea del Distretto della felicità cui ora aderiscono 25 aziende con il coinvolgimento di tremila famiglie. "Tutto è nato dall'esigenza di trasferire il sapere di un lavoro artigianale, quello nel settore calzaturiero, che nessuno più voleva svolgere - ha detto il professionista -. Le condizioni di lavoro non erano più conciliabili con i tempi di vita. Essere impegnati dalle 8 alle 18 per tante mamme diventava insostenibile, con i bambini da portare a scuola e nelle altre attività pomeridiane".

"Bisognava adeguare gli orari di lavoro alle esigenze delle famiglie e creare un modello diverso. Bisognava anche lavorare sugli orari dei vari servizi sociali", ha aggiunto Piscaglia.

"Quando quest'anno un mio amico mi ha detto che finalmente lui e sua moglie al venerdì pomeriggio si liberano alle 15,30 e si sono così ritagliati un po' di spazio da dedicare alla famiglia, per me è stata la nota più bella", ha proseguito Piscaglia che ha anche rivelato. "Il nome distretto della felicità mi è venuto in mente aprendo un libro di mio figlio che stava studiando economia in Spagna. A casa arrivò un suo libro che io aprii subito. Il titolo era: "Economia della felicità" basata sul rapporto tra le persone. Ecco sta tutto qui. Ritrovare il tempo per le famiglie: può stare qui il segreto per la ricerca della felicità".

Il vescovo Douglas nella sua riflessione ha messo in evidenza i tre temi tratti dal titolo del messaggio di papa Francesco. Sul dialogo tra generazioni ha richiamato la vista di papa Francesco a Cesena del primo ottobre 2017. Bergoglio chiese all'esterno della Cattedrale ai tanti giovani presenti: Cosa devono fare i giovani? Devono parlare con gli anziani. Così sarete rivoluzionari. 

"Dialogare significa confrontarsi - ha aggiunto il presule - come Gesù tra i dottori nel tempio. Li ascoltava e insegnava. O come Pietro e Giovanni nel mattino di Pasqua. Giovanni precede Pietro, ma poi lo aspetta. Il coraggio di rischiare un balzo in avanti".

A proposito di educazione e istruzione il vescovo ha ricordato le tante spese per gli armamenti e il nono posto dell'Italia tra i produttori al mondo. "Meno armi e più istruzione ed educazione", ha ammonito monsignor Regattieri.

Infine una parola sul lavoro, "indispensabile per costruire la pace", ha aggiunto il vescovo, mettendo in guardia dal lavoro nero e dalle morti bianche. 

Pin It

Articoli Simili

Aggiungi commento
Regole per aggiungere nuovi commenti:
* i commenti degli utenti registrati (che hanno fatto il login) vengono visualizzati immediatamente;
* i commenti degli utenti non registrati vengono pubblicati dopo essere stati valutati dalla Redazione (la registrazione è gratuita);


Beato Green Pass

Pubblicato il 05.01.2022 - Categoria: Vignette

Beato Green Pass

Pubblicato il 05.01.2022 - Categoria: Vignette

ULTIMI COMMENTI