Logo new 02

Baldinini stabilimento San Mauro PascoliNumeri in crescita per Baldinini. A dirlo è il fondatore, Gimmi Baldinini, a Il Sole 24 Ore. “Il 2017 si sta concludendo in maniera positiva: chiuderemo con ricavi in crescita rispetto ai 100 milioni registrati nel 2016. Merito del dinamismo dei mercati stranieri che da sempre apprezzano il nostro prodotto: l’export”.

L’azienda sammaurese è l’esempio di come la globalizzazione da tempo permei la cultura della scarpa sammaurese: l’80% del fatturato infatti arriva dall’export. In primis dalla Russia, che assorbe il 60% delle vendite grazie a 80 monomarca sui 130 della Baldinini. “La Russia è stata il driver dei nostri ricavi a partire dal 2000, ma nel biennio 2015-16 ha sofferto profondamente per la svalutazione del rublo. Il lavoro di fidelizzazione che abbiamo portato avanti in tutta l’area ci ha premiato: i nostri clienti hanno resistito”, ha aggiunto Baldinini sempre al quotidiano economico.

Poi ci sono gli altri mercati. Come la Cina che assorbe il 5% dell’export e gli Usa dove l’azienda è sbarcata in modo deciso nel 2016 con tre aperture a gestione diretta (New York, Miami e Long Island).

Di recente i riflettori sono stati posti anche in Medio Oriente (tre aperture in programma nei soli Emirati), in Iran, Georgia e Azerbaijan. Se non è globalizzazione questa…

Aggiungi commento

Regole per aggiungere nuovi commenti:
* i commenti degli utenti registrati (che hanno fatto il login) vengono visualizzati immediatamente;
* i commenti degli utenti non registrati vengono pubblicati dopo essere stati valutati dalla Redazione (la registrazione è gratuita);


Codice di sicurezza
Aggiorna