Sanmauropascolinews.it
Sanmauropascolinews.it

gatto notte 550Una bella e forse poco conosciuta poesia del nostro poeta GIOVANNI PASCOLI.

In una notte, in piena bufera mentre infuria la tempesta, una gatta randagia si affaccia alla porta, e consegna il suo cucciolo al poeta, per poi scomparire nella buia notte di bufera.

Un atto di piena fiducia che la gatta ha in quell’uomo sconosciuto, una madre che capisce che il proprio figlio potrebbe morire e lo porta in un luogo sicuro al riparo dalla violenza della tempesta e dalla furia umana.

Anche Giovanni Pascoli è stato un cucciolo e ha tanto sofferto, e la gatta sa che sicuramente quell'uomo si prenderà cura e amerà il suo micetto.

“Mi spinse ella, in un dolce atto, il meschino tra’ piedi; e sparve nella notte nera“

Nelle due ultime strofe dopo questo inaspettato regalo Pascoli continua a descrivere una notte nera, piena di dolore, di pianti e singulti, con un tono cupo, che così bene rispecchiano il profondo dolore del Poeta.

“Che notte, piena di dolore! Pianti e singulti…E la pioggia cadea, vasto fragore, sferzando i muri…” 

Ecco nonostante tutto, questa poesia quasi straziante,  Giovanni Pascoli termina con un’immagine dolce, il micetto che, contento al caldo e in salvo fa le fusa.

“Facea le fusa il piccolo, contento”. 

Venerdì 17 febbraio è la Festa Nazionale del Gatto.

Mauro Rossi e Giuseppe Casadei.

 

LA GATTA

Era una gatta, assai trita, e non era
d’alcuno, e, vecchia, aveva un suo gattino.
Ora, una notte, (su per il camino
s’ingolfava e rombava la bufera)
 
trassemi all’uscio il suon d’una preghiera,
e lei vidi e il suo figlio a lei vicino.
Mi spinse ella, in un dolce atto, il meschino
tra piedi; e sparve nella notte nera.
 
Che nera notte, piena di dolore!
Pianti e singulti e risa pazze e tetri
urli portava dai deserti il vento.
 
E la pioggia cadea, vasto fragore,
sferzando i muri e scoppiettando ai vetri.
Facea le fusa il piccolo, contento.
 

GIOVANNI PASCOLI

LE STORIE DEL MAESTRO PIERO

Ultimi Commenti

Andia ha inserito un commento in Il figlio segreto di Pascoli
grazie mille per l'informazione
Rocco Savani ha inserito un commento in Storia di un cardellino - di Don Paolo
Grazie per questa memoria.
Fabiola Urbinati ha inserito un commento in Un’ombra sulla nostra piazza
Fatto ovvio che, chi ha bisogno di un'urgenza, vada aiutato sempre, io penso che le risorse vadano d...
Luigina Bruschi ha inserito un commento in Un’ombra sulla nostra piazza
È un pensiero pienamente condivisibile Don Paolo. Viviamo in un periodo storico drammatico dove l'eg...
Luca Ceccaroni ha inserito un commento in Un’ombra sulla nostra piazza
Grazie don Paolo per questa bella riflessione. Al di là delle logiche di parte e della ricerca osses...

LE STORIE DEL MAESTRO PIERO

Ultimi Commenti

Andia ha inserito un commento in Il figlio segreto di Pascoli
grazie mille per l'informazione
Rocco Savani ha inserito un commento in Storia di un cardellino - di Don Paolo
Grazie per questa memoria.
Fabiola Urbinati ha inserito un commento in Un’ombra sulla nostra piazza
Fatto ovvio che, chi ha bisogno di un'urgenza, vada aiutato sempre, io penso che le risorse vadano d...
Luigina Bruschi ha inserito un commento in Un’ombra sulla nostra piazza
È un pensiero pienamente condivisibile Don Paolo. Viviamo in un periodo storico drammatico dove l'eg...
Luca Ceccaroni ha inserito un commento in Un’ombra sulla nostra piazza
Grazie don Paolo per questa bella riflessione. Al di là delle logiche di parte e della ricerca osses...