Sanmauropascolinews.it

Sanmauropascolinews.it

La leva del 73  e la cl. 1^ al completo
La leva del 73 e la cl. 1^ al completo

12°  CLIENTE

Il negozio sta chiudendo quando di gran carriera entrano quasi strisciando sotto la saracinesca che stava calando, tre ragazzi sveltissimi di gamba e di taglia molto atletica.

TESTIERE:- Accidenti a voi, ma vi rendete conto che avete rischiato di rimanere schiacciati sotto la saracinesca?
RAGAZZI:- Taci uomo, servici piuttosto in fretta che nessuno ci deve vedere.
TESTIERE:- Ma chi siete e cosa volete?
RAGAZZI:- Giocatori dell’Inter, domenica c’è il derby con la Juve e dobbiamo vincere!
TESTIERE:- Ah, ora capisco perché siete cosi atletici! Io però non ho mai giocato a calcio in vita mia.
RAGAZZI:- Non ti dare pensiero maschio, in campo scendiamo noi e vogliamo vincere.
TESTIERE:- Va bèh, lasciamo perdere, ma ditemi cosa posso fare per voi?
RAGAZZI:- Ci devi far vincere!
TESTIERE:- Iooo??? E come è possibile se neanche so tirare un calcio ad un pallone?
RAGAZZI:- Vedi, i nostri volti sono conosciuti dagli juventini, sanno come fermarci e non ci temono, allora tu ci devi dare tre teste di grandi campioni che solo a vederci se la devono fare sotto.
TESTIERE:- Oh facile, guardate, lì ci sono le teste di Messi, Ronaldo e Ibrahimovic!
RAGAZZI:- Fantastico, quando gli juventini vedranno scendere in campo insieme questi tre gli verrà un colpo, ce le dia… ce le dia…!!!
TESTIERE:- Bene, se volete avrei anche dieci teste di Balotelli e tutte diverse per colore e acconciatura, con la cresta rossa, senza cresta ma coi peli blu, coi disegnini…
RAGAZZI:- Bleah…!!! Neanche se ne mettessimo due per ciascuno con quelle teste riusciremmo a spaventare gli Juventini e a far goal, se le tenga… se le tenga…!!!

Ora però la chiusura è d’obbligo e il negozio abbassa la saracinesca.

Questi sono solo alcuni dei clienti di un giorno qualsiasi della settimana, tranne la domenica che è riposo. Naturalmente i casi interessanti sono tanti e sarebbe bello poterli raccontare tutti, ma questi esempi dovrebbero bastare per capire la particolarità di questa città e dei suoi abitanti, che, come si vede, per molti aspetti assomigliano stranamente a molti che sono tra noi e che conosciamo bene, solo che non possono cambiare testa come invece dovrebbero, peccato per loro e per noi.

Pin It
Aggiungi commento
Regole per aggiungere nuovi commenti:
* i commenti degli utenti registrati (che hanno fatto il login) vengono visualizzati immediatamente;
* i commenti degli utenti non registrati vengono pubblicati dopo essere stati valutati dalla Redazione (la registrazione è gratuita);


LE STORIE DEL MAESTRO PIERO

ULTIMI COMMENTI