Sanmauropascolinews.it

Sanmauropascolinews.it

  • Dialetto
  • Al virtò dla pida

    “Os-cia cmè ta t ci smagraè,

      cmè t fat a smet che panzòun 

      ch’e paròiva ta t fos ingulaè un palòun?”.

    “Ah doi, un digieun da vdòi la madòna,

     avòiva guasi smes ‘d magné,

     e pu par faè pròima a calaè,

     tot al sòiri zò a cor e a sudé!”.

    “Mo la sarà staèda ben deura, na?”.

    “Nu me doi valà,

     tot al volti ch’am pigheva, avdòiva al lozli,

     e sa tot quei ch’a cnusòiva

     am s’era racmandaè ch’i saves ch’sèl faè

     s’im truvaèva stuglaè 't un fos,

     ch'i n'arives s'un cugnachin

     o ch'i ciames l’ambulaènza,

     bastaèva infilem ‘d bòca un quadrèt 'd pida,

     e am saria arciap int un mumòint!”.

  • Italiano
  • Le virtù della piadina

    “Ostia come sei dimagrito,

    come hai fatto ad eliminare quel pancione 

    che sembrava ti fossi ingoiato un pallone?”. 

    “Ah dì, un digiuno da vedere la madonna,

      avevo quasi smesso di mangiare,

      e poi per far prima a dimagrire,

      tutte le sere a correre e sudare!”. 

    “Ma sarà stata ben dura, vero?”.  

    “Non me lo dire valà,

     quando mi chinavo, vedevo le lucciole,

     e con tutti quelli che conoscevo

     mi ero raccomandato sapessero cosa fare

     se mi trovavano riverso in un fosso,

     che non giungessero con un cognacchino

     o che chiamassero l'ambulanza, 

    bastava infilarmi in bocca una piadina 

    e mi sarei ripreso in un attimo!”.

Maroni Piero - Ciacri in fameja

Pin It
Aggiungi commento
Regole per aggiungere nuovi commenti:
* i commenti degli utenti registrati (che hanno fatto il login) vengono visualizzati immediatamente;
* i commenti degli utenti non registrati vengono pubblicati dopo essere stati valutati dalla Redazione (la registrazione è gratuita);


LE STORIE DEL MAESTRO PIERO

ULTIMI COMMENTI