Sanmauropascolinews.it

Sanmauropascolinews.it

I  lamoint

 “Sèl tot ste ciuladez e tot sti lamoint  ch’e ta ne paèsa,

   un t va ben gnent ch’e paèr t’epa e’ mort int caèsa?”.

 “Oh bèla, la tasa se’ lamòint  i la j à ancòura da invantaè,

   e vest che ormai l’è tot quèl ch'us pò faè senza pagaè,

   am lamòint quant ch’um paèr, ‘d tot inquèl e sempra piò da spès,

   tanimodi quei ch’i cmanda, da bas o d’in èlt, i fa che caz ch’ui paèr distès!”.

I  lamenti

“Cos’è tutta questa insofferenza e tutti questi lamenti che non hai pace, 

   non ti va bene niente, sembra che tu abbia il morto in casa e nulla ti piace?” 

“Oh bella, la tassa sul lamento la devono ancora inventare, 

   e visto che oramai è tutto ciò che si può  fare senza pagare, 

   mi lamento quanto mi pare, di ogni cosa e sempre più spesso,

   tanto quelli che comandano, fanno quel cazzo che pare a loro lo stesso!”

J uciaz

Sgnòura, e dà ‘d mors che caèn?”.

 “Na, na, l’è bon cmè un pèz ‘d paèn!”.

 “Mo e sarà vèra? Um fa du uciaz ...”.

 “Al sò magari, l’è stralòcc e’ puraz!”.

Gli  occhiacci

Signora, morde quel cane?”. 

“No, no, è buono come un pezzo di pane!”.

“Ma sarà vero? Mi fa due occhiacci…!”.

“Lo so magari, è strabico il poveraccio!”.

Pin It
Aggiungi commento
Regole per aggiungere nuovi commenti:
* i commenti degli utenti registrati (che hanno fatto il login) vengono visualizzati immediatamente;
* i commenti degli utenti non registrati vengono pubblicati dopo essere stati valutati dalla Redazione (la registrazione è gratuita);


LE STORIE DEL MAESTRO PIERO

ULTIMI COMMENTI