Sanmauropascolinews.it

Sanmauropascolinews.it

Mailing List

di Gianfranco Miro Gori

Battaglini immagineNel centro di San Mauro si snoda, per alcune centinaia di metri e con un paio di interruzioni di qualche decina, un itinerario composto di vie e piazze intitolate a sammauresi. L'odonomastica, come è noto, al di là delle funzione pratiche di orientamento, è uno dei tanti modi sociale di narrare la storia. Nondimeno questo percorso è nato per caso. E sempre per caso di esso mi sono accorto.

All'epoca ero sindaco di San Mauro, paese in cui sono nato e cresciuto, e proposi alle nostre scuole (elementari e medie inferiori) di percorrerlo insieme. Per insegnare qualcosa ai nostri ragazzi ma anche e forse sopra tutto staccarli dai “doppi” che popolano il nostro mondo (televisione, videogichi eccetera) e riconsegnarli, un poco, alla loro terra.

 

  Questo il cammino. Comincia dal parco Guglielmo “Mino” Giovagnoli, poeta in dialetto, giornalista, pittore, con una vita dedicata alla scuola; seguita con via Leopoldo Tosi: Tosi, d'origine riminese, fu affittuario della tenuta agricola Torre a cui dette ampio slancio. La strada a lui dedicata confluisce in piazza Mazzini. Una breve interruzione per riprendere da via Pascoli: la principale del centro storico, vi s'affaccia la casa natale del poeta oggi museo Pascoli. Davanti alla chiesuola della Madonna dell'acqua, la strada s'innesta in via Giulio Tognacci, maestro elementare e giornalista, ch'è stato il principale conservatore e promotore della memoria pascoliana nella prima metà del secolo scorso. Davanti alla sua casa, oggi di proprietà comunale, la prima strada a destra è intitolata a Paolo Guidi: giovane ufficiale morto sul fronte della prima guerra mondiale. Un'altra interruzione è dovuta a via Garibaldi che dev'essere attraversata per giungere in piazza Marco Battista Battaglini. Percorsi pochi metri di via Garibaldi ed ecco la piazzetta intitolata a don Luigi Reggiani, non sammaurese d'origine, prima fu cappellano e poi parroco a San Mauro per mezzo Novecento. Continua la sequenza degli ecclesiastici in piazza Agostino Antonio Giorgi: frate agostiniano, orientalista e poliglotta, vissuto nel Settecento. L'itinerario si conclude con una via dedicata a un garibaldino: Eugenio Baldinini che Pascoli soprannominò Sberaglia, pare dopo ch'egli s'era vantato «di sberagliare il nemico che rinculava». Persone di varia importanza e fama, ma tutti legati in maniera profonda alla comunità d'origine o che li aveva accolti. Fino al picco raggiunto da Pascoli che, addirittura, sul borgo natio innestò la sua universale poesia.

  Fu, accompagnando i nostri ragazzi, che m'accorsi che l'unica targa odonomastica che mancava era in piazza Battaglini. È la seconda piazza del paese; in essa si fronteggiano la chiesa e la torre civica. Non so. Forse fu quando venne costruita la banca o ristrutturata la canonica, che la targa, fu tolta e non più posta. Sta di fatto che nessuno se n'era accorto. Oppure taceva. Occorreva un risarcimento. Così, Sammauroindustria decise di provvedere alla installazione della targa. Ma non solo. Chiedemmo anche a uno studioso riminese, di famiglia originaria di San Mauro, Piergiorgio Grassi, filosofo della religione e storico nell'università di Urbino, di parlarci del vescovo. Fu esattamente quattro giorni dopo il trecentesimo anniversario della morte di Battaglini, sabato 23 settembre 2017, che Grassi pronunciò la sua conferenza, tenendo in perfetto equilibrio dettaglio e sguardo d'insieme, dimensione locale e al contempo europea. Subito dopo fu inaugurata la targa odonomastica. L'origine di questo libro si fonda su quella conferenza che arricchisce la storia della chiesa e, si parva licet componere magnis, la storia della nostra comunità.

(Introduzione al libro di Piergiorgio Grassi, Il vescovo Marco Battaglini. Un sammaurese alla ribalta europea del Seicento, edito dal Ponte Vecchio di Cesena, di prossima uscita in libreria).

Pin It

Aggiungi commento

Regole per aggiungere nuovi commenti:
* i commenti degli utenti registrati (che hanno fatto il login) vengono visualizzati immediatamente;
* i commenti degli utenti non registrati vengono pubblicati dopo essere stati valutati dalla Redazione (la registrazione è gratuita);


Codice di sicurezza
Aggiorna