Logo new 02

Logo new 02

Protti Cristiano intervistato da PozziSammaurese 49, Savignanese 48: è stata ristabilita la gerarchia del calcio nel Rubicone”. Lapidario il commento sul Corriere Romagna del presidente della squadra giallorossa Cristiano Protti, soddisfatto della stagione dei suoi ragazzi, ma soprattutto del controsorpasso al fotofinish sui vicini di confine. “Nelle ultime quattro stagioni, quando le due squadre sono state nello stesso campionato, dall’Eccellenza al primo anno in D, siamo sempre stati davanti. Tutto questo non mi sembra frutto del caso: mi pare evidente chi sia la regina sportiva nel territorio”.

Il patron della Sammaurese, in particolare, risponde a distanza alle dichiarazioni del sindaco di Savignano Filippo Giovannini nel corso dell’inaugurazione dello stadio Capanni. “Il sindaco in quell’occasione ha rimarcato la grande soddisfazione della stagione, ovvero la vittoria nel derby al 96’, avvenuta per la cronaca grazie a un regalo del nostro portiere, tra l’altro nel mezzo di un infortunio. Come sempre i conti si fanno alla fine e adesso che il campionato è finito la classifica dice una cosa che sicuramente al sindaco non piacerà: la Sammaurese per l’ennesima volta è davanti alla Savignanese”.

Protti, messo da parte il campanilismo spinto tra le due società e tifoserie, si sofferma sulla stagione dei suoi ragazzi. “Un ottimo decimo posto, senza ombra di dubbio. Come ho già detto abbiamo disputato un campionato da 8. Praticamente non abbiamo avuto un rigore, se non nell’ultima gara che non contava nulla, poi siamo stati falcidiati dagli infortuni di diversi titolari: Buscè rinforzo del mercato invernale si è rotto il crociato, Bonandi è stato a mezzo servizio per problemi al ginocchio, Pieri rientrato dalla pubalgia si rotto la spalla. In attacco abbiamo affrontato la stagione con il solo Zuppardo, lanciando nella mischia Diop classe 1999. Tutto questo in uno dei gironi più difficili del quadriennio in D”.

Rammarico invece per i troppi gol subiti. Dopo due campionati quale migliore difesa del girone, quest’anno le maglie nella retroguardia si sono decisamente allargate: 48 gol presi, una media di 1,2 a partita. “E’ stata la nostra pecca: lo scorso anno abbiamo subito 29 reti, prima ancora 25. Quest’anno invece quasi il doppio”. Per la stagione prossima? “Ci godiamo 15 giorni di riposo poi pensiamo al prossimo anno”.

Aggiungi commento

Regole per aggiungere nuovi commenti:
* i commenti degli utenti registrati (che hanno fatto il login) vengono visualizzati immediatamente;
* i commenti degli utenti non registrati vengono pubblicati dopo essere stati valutati dalla Redazione (la registrazione è gratuita);


Codice di sicurezza
Aggiorna