Sanmauropascolinews.it

Sanmauropascolinews.it

Costantini TommasoSe la Sammaurese è una cooperativa del sudore, dove tutti corrono e si mettono al sacrificio della squadra, diverso è il discorso per chi la “butta dentro”. Qui la cooperativa si trasforma in società a responsabilità limitata a tre soggetti: Riccardo Pieri (4 gol), Tommaso Costantini (3), Michael Noschese (1). Le otto reti complessive ad oggi gonfiate portano la firma dei tre attaccanti.

Uno di loro, in particolare, ha un palmares da invidia: 3 gol in 200 minuti circa in campo. Costantini (nella foto di Mauro Penzo), match winner dell’impresa a Correggio con una rete di alta classe, non è giocatore delle imprese facili. “Sono contento per il gol, ma felice più di tutti perché abbiamo vinto – ha detto il giocatore al Corriere Romagna – Il nostro inizio non è stato semplice, quattro sconfitte di fila fanno male al morale, ancor di più se non meritate come nel caso nostro. Abbiamo reagito da grande squadra e abbiamo fatto girare a ruota dalla nostra parte. Vincere con la Correggese è una svolta per la nostra stagione. La nostra è stata una impresa tutt’altro che banale”.

Per lui poteva anche essere doppietta se il palo interno non avesse fermato un siluro da almeno 25 metri. “Ancora non mi capacito di quella traiettoria. Sembrava che la palla entrasse e invece all’improvviso è uscita solcando la riga di porta l’intera area. La fisica non sempre è lineare come si crede”. Per il giocatore scuola Vis Pesaro è una rivincita anche a livello personale dopo la sfortuna di due crociati rotti in pochi anni (2015 e 2018). “Il gol vittoria lo dedico a me stesso. Gli ultimi anni sono stati duri da affrontare per i tanti problemi al ginocchio. Non ho mai mollato, ho lavorato duro e ci ho creduto sino in fondo. Adesso sto raccogliendo gli sforzi fatti”.

Quinta stagione in D, ha sfiorato l’esordio in serie B con la Spal, mentre in C ha totalizzato 11 presenze tra Juve Stabia e Ravenna. “L’esordio in B mi è mancato d’un soffio. Stavo per entrare poi una circostanza in campo ha cambiato le cose e così è sfumato il momento di gloria. Purtroppo l’infortunio al ginocchio a Ravenna lo scorso anno ha cambiato la traiettoria della mia carriera, ma poco male. Adesso sono alla Sammaurese, siamo un grande gruppo e dobbiamo conquistare la salvezza con i denti. Il primo tassello è arrivato, di strada davanti però ne abbiamo parecchia”.

E domenica prossima match casalingo contro il Progresso.

Pin It

Aggiungi commento

Regole per aggiungere nuovi commenti:
* i commenti degli utenti registrati (che hanno fatto il login) vengono visualizzati immediatamente;
* i commenti degli utenti non registrati vengono pubblicati dopo essere stati valutati dalla Redazione (la registrazione è gratuita);


Codice di sicurezza
Aggiorna