Sanmauropascolinews.it

Sanmauropascolinews.it

di Filippo Fabbri

ProttiTredici anni alla guida societaria della Sammaurese, tre soli allenatori in tutto (Cono, Protti e Mastronicola), mai un esonero. In un panorama del calcio romagnolo che periodicamente vede retrocedere squadre dalla D (Alfonsine, Bellaria, Santarcangelo, Savignanese, San Marino), la compagine giallorossa da 7 anni continua nel miracolo della categoria. Parola di chi è alla guida del progetto patron Cristiano Protti.

Sei anni fa di questi tempi la Sammaurese al Tardini di Parma portava a casa un clamoroso 2-2.

Ricordo ogni dettaglio di quel giorno. Nevio Scala che mi vuole conoscere personalmente e insieme premiamo Gino Stacchini, la gara stupenda dei ragazzi ripresi in pieno recupero, l’applauso finale degli 11mila spettatori tanti quanti gli abitanti di San Mauro Pascoli. Lì mi sono commosso, è stata una di quelle giornate che rimarranno nella storia.

Nella storia la Sammaurese c’è anche oggi: quinto posto con un budget al minimo. Qual è il segreto?

Un gruppo di persone che da anni credono nel progetto: da un nucleo di giocatori storici che sono di riferimento al gruppo, allo staff. La nostra più che una società è infatti una famiglia.

Una famiglia da 13 anni senza un Direttore Sportivo.

È un ruolo che conduco personalmente per passione, togliendo tanto tempo alla mia azienda. Tutte le scelte avvengono insieme al tecnico e prima di prendere un giocatore gli facciamo i raggi x. Le nostre spese sono oculate, sbagliare una pedina in una rosa corta come la nostra può essere fatale per la stagione.

Tutto questo con budget al minimo.

Si dedica tanto tempo, giriamo tanto per visionare giocatori interessanti. La nostra fortuna è quella di avere un tecnico che ti prende un giocatore al 70% e to lo porta al 110%.

Il tecnico è Stefano Protti, suo cugino.

Tra di noi il rapporto è professionale, la parentela non c’entra nulla. In questi 11 anni alla guida della Sammaurese ha conseguito risultati impensabili, guadagnandosi sempre la riconferma. Molti fuori dal calcio lo etichettano come un burbero, un allenatore spigoloso che non fa giocare gli avversari. È tutto il contrario: la Sammaurese ha una sua identità di gioco e lui prepara le gare in maniera maniacale. Stefano è la persona giusta per un progetto a lungo termine che continuerà ancora per anni.

Questione Macrelli: manto da serie A, tribuna da terza categoria.

Nel 2021 avere una struttura del genere mi rende poco felice. Speriamo sia arrivato il momento di investire da parte dell’amministrazione: la tettoia perde pezzi, i gradoni non sono messi meglio, manca l’impianto di illuminazione, non abbiamo un luogo dove accogliere stampa e tv. Mi auguro si intervenga prima possibile.

C’è un altro cruccio, quello del pubblico, che non accorre in massa allo stadio.

Quando sono arrivato c’era molto entusiasmo, accresciuto dai risultati che ci hanno portato in D. Dalla Prima categoria all’Eccellenza giocavamo per vincere campionati, da 7 anni ogni salvezza equivale alla Champions League per noi. La gente forse non ha capito questo passaggio e mi dispiace. Deve essere chiaro che la serie D per la Sammaurese equivale alla serie A per il Cesena.

Il 2021 volge al termine. Un bilancio?

Sul piano economico è stato catastrofico, senza sponsor e pubblico. Ci vorranno anni per ripianare la stagione scorsa. Speriamo di recuperare il gap.

Calcio giocato: il risultato più importante nell’anno solare?

La vittoria a Rimini al Romeo Neri. È una impresa che non avevamo mai fatto negli ultimi cinquant’anni.

La soddisfazione più grande nel 2021?

Vedere un nostro giocatore, Chiwisa, con i professionisti. È una soddisfazione immensa.

Pubblicata sul Corriere Romagna 30 dicembre 2021

Pin It
Aggiungi commento
Regole per aggiungere nuovi commenti:
* i commenti degli utenti registrati (che hanno fatto il login) vengono visualizzati immediatamente;
* i commenti degli utenti non registrati vengono pubblicati dopo essere stati valutati dalla Redazione (la registrazione è gratuita);


Beato Green Pass

Pubblicato il 05.01.2022 - Categoria: Vignette

Beato Green Pass

Pubblicato il 05.01.2022 - Categoria: Vignette

ULTIMI COMMENTI