• Ultimo Aggiornamento: Mercoledì 02 Dicembre 2020 - 21:51:08
Sanmauropascolinews.it

Sanmauropascolinews.it

Molto nuvoloso

0.56°C

Molto nuvoloso
Umidità: 93%
Vento: S a 3.11 K/H
Sabato
Pioggia
10.56°C / 13.33°C
Domenica
Acquazzoni
5.56°C / 12.22°C
Lunedì
Parzialmente nuvoloso
3.33°C / 8.89°C

Giochi Bimbi

  Una matòina e' padròun e get ma Pagnacarel ad purtaè al bes-ci a pasculaèr, mo 'd staè tenti a no cumbiné d'ilt guai parchè u n'avòiva bèla vu sa 'd tot i dispet ch'ui feva.

 Stavolta Pagnacarel ui la mitet propi tota, u s'era guasi persuaès che tanimodi i padreun j era tot praciois e alòura l'era mèi s'us s'tnòiva quèl ch'l'avòiva, acsè, zet e bon, s'al sparzòini int al maèni e spanzòiva in avaènti al bes-ci sa di gran rugiaz:

  “Dai BÌ...dai RÒ...!”.

 E sempra senza mai smet:

  “Dai BÌ...dai RÒ...!!.

 E  piò u s'insticaèva int e' cantir e piò l'erba la era aèlta, e sempra piò aèlta ch'la i pasaèva sòura d'un bèl po', e l'andet a finoi che Pagnacarel un s'avdòiva piò, us santoiva snò la su vòusa ch'la rugiòiva:

  “Dai BÌ...dai RÒ...!”.

 La zenta ch'la pasaèva da lè, la santoiva la vousa, mo un s'avdòiva niseun e acsè tot i giòiva che int che' pòst ui stes i sperit e da sèch in feva che doi dimpartot che int che cantir u si santoiva e da alòura niseun e paset piò da chi paraz.

Pagnacarel  a  pascolare le bestie

 

Una mattina il padrone ordinò a Pagnacarel di portare le mucche al pascolo, ma di fare attenzione a non combinare altri guai perché ne aveva abbastanza di tutti i dispetti che gli combinava.

 Questa volta Pagnacarel ce la mise proprio tutta, si era quasi convinto che in ogni modo i padroni erano tutti uguali ed allora era meglio se si teneva quello che aveva, così, zitto e obbediente, con le redini in mano spronava le mucche con grandi grida:

  “Dai BI...dai RO...!”.

 E continuamente senza cessare:

  “Dai BI...dai RO...!”.

 E più avanzava nel campo e più l'erba era alta, e sempre più alta che lo nascondeva completamente, tanto che andò a finire che Pagnacarel non si vedeva più, si udiva solo la sua voce che gridava:

  “Dai BI...dai RO...!”.

 La gente che transitava di lì, udiva la voce, ma non si vedeva nessuno e così si iniziò a dire che in quel luogo ci abitassero i fantasmi e rapidamente si diffuse ovunque la diceria che  quel campo era popolato da misteriose presenze e da allora nessuno passò più di lì.

Aggiungi commento

Regole per aggiungere nuovi commenti:
* i commenti degli utenti registrati (che hanno fatto il login) vengono visualizzati immediatamente;
* i commenti degli utenti non registrati vengono pubblicati dopo essere stati valutati dalla Redazione (la registrazione è gratuita);