Sanmauropascolinews.it

Sanmauropascolinews.it

BERTOLT  BRECHT
BERTOLT BRECHT
Domande di un operaio che legge (1935)

Chi costruì Tebe dalle sette porte?
Nei libri ci sono i nomi dei re.
Sono stati i re a trascinarli i blocchi di pietra?
Babilonia più volte distrutta.
Chi altrettante la riedificò? In quali case
di Lima scintillante d'oro abitavano i costruttori?
Dove andarono la sera che fu finita la Grande Muraglia
i muratori? La grande Roma

è piena di archi di trionfo. Chi li innalzò? Su chi
trionfarono i Cesari? La tanto celebrata Bisanzio
aveva solo palazzi per i suoi abitanti? Persino nella favolosa Atlantide
la notte che il mare la inghiottì, mentre affogavano
urlavano aiuto ai loro schiavi.

Il giovane Alessandro conquistò l'India.
Lui solo?
Cesare batté i Galli.
Non aveva con sé neanche un cuoco?
Filippo di Spagna pianse quando la sua flotta
affondò. Nessun altro pianse?
Federico Secondo vinse nella guerra dei Sette anni. Chi
vinse oltre a lui?

Ogni pagina una vittoria.
Chi cucinò il banchetto della vittoria?
Ogni dieci anni un grande uomo.
Chi ne pagò le spese?

Quante vicende.
Tante domande.

STORIE PICCOLE PICCOLE

Il grande poeta e drammaturgo tedesco con questa sua poesia scritta nel 1935 in esilio negli Stati Uniti dopo che Adolf Hitler nel 1931era stato eletto cancelliere del Reich e Brecht, che aveva già avuto pesanti minacce da parte dei nazisti, fu costretto a fuggire. Al momento dell'avvento al potere di Hitler egli si trovava a Berlino ricoverato in ospedale e, senza neanche passare da casa sua, fece le valigie e fuggì all'estero, insieme alla famiglia ed alcuni amici. Tutta la sua vita e le sue opere sono una condanna di tutti quei poteri che per vari e molteplici interessi sopraffanno il popolo che non ha voce.

Ci siamo serviti di questa poesia per introdurre altri racconti di Piero Maroni nella rubrica “STORIA” in quanto le storie che seguiranno non hanno niente di epico o rilevante, raccontano di quella gente che la storia l'ha subita senza poter far altro che sottostare  alla volontà di chi invece il tempo ne ha inciso il nome nei libri o scolpito nei monumenti.

Non ci si attenda quindi grandi eventi o fulgidi atti di eroismo, sono racconti di vita semplice, comuni a tanti individui che l'autore ha raccolto nel proprio ambito familiare nell'arco di poco più di un secolo.

Pin It
Aggiungi commento
Regole per aggiungere nuovi commenti:
* i commenti degli utenti registrati (che hanno fatto il login) vengono visualizzati immediatamente;
* i commenti degli utenti non registrati vengono pubblicati dopo essere stati valutati dalla Redazione (la registrazione è gratuita);


LE STORIE DEL MAESTRO PIERO

ULTIMI COMMENTI