Sanmauropascolinews.it

San Mauro 2022 2023

Sanmauropascolinews.it

di Piero Maroni  

LA FOLA DLA MI PALAVOLO
(LA FAVOLA DELLA MIA PALLAVOLO)

La storia continua lo stesso 
La moderna pallavolo, anzi “volley”
 
 

La storia la va avaènti distès

U j era ancòura una ròba ch'la sa mancaèva e par mè l'era un nòst diret,

a n'avimi i zovan, e' palazèt u l'avòiva in gestiòun e' Belaria e nòun ai paghimi l'afet.

Sa lòu andimi d'acord, a simi amoigh, i s'avòiva aiuté a truvaè i zugadeur,

mo sa vlimi duré, bsugneva avòi tot i spazi par ciamaè la gioventò sòta i nost culeur.

A ciamesmi i dirigint de' Belaria un dòpmèzdè d'instaèda ma caèsa mi,

e cvant ch'ai gesmi che da adès in avaènti a Samaèvar a fimi nòun, l'andet vì l'armunì.

 Ou, in la mandaèva zò, i n'un vlòiva savòi e la cvis-ciòun la s'era fata cumplicaèda,

ma lòu, che dòp a taènt an ch'j era a cvè, ch'i s'aves da ritiré, ui paròiva una frigaèda.

Mè ai racuntaèva dl'India, d'j inglois, 'd Ghandi e dla su lòta par la liberaziòun:

“Nu fe cmè l'Inghiltèra ch'la vlòiva cmandaè int caèsa 'd chilt senza vòi rasaòun,

l'è vèra ch'i j era sté là pr'un sach ad an, j avòiva cmandaè lou e adès in vlòiva mulaè,

mo pu Ghandi l'à unoi i grop sparpajì, j è dvent 'na naziòun e da par lòu i vlòiva faè.

Acsè l'è zusèst a cvè, par vòint an a vì fat cmè ch'a vlivi adès l'è cambié la situaziòun,

a sem a Samaèvar, a sem samavrois, as sem urganizé e a vlem faè da par nòun!”.

E' zcòurs, sgònda a mè, e fileva ch'un feva una poiga,

mo ma lòu un gn'infrigaèva un caz e in s'muvòiva da cla roiga.

U j è staè da doi e da faè, mo indrì un sa da turnaè piò,

as sem zcuzgnì sa lòu che pr'un bèl pèz cvant ch'a s'incuntrimi a stimi a bèch d'in sò.

Alè, l'era staè fat tot cvèl ch'avòiva pansaè par la palavolo da cvè,

adès e cminzeva un'aènta fola, mo a racuntaèla an sarò piò mè.

Sè, a vagh ancòura a vdòi un po' 'd partoidi, mo a sò un bèl piò smarunaè,

e bsògna ch'a n'epa dilt impegn o dagl'j elti ròbi da faè.

Adès la società la s' cema “Rubicone in volley”, u j è 'd dròinta ènca Savgnen e Gatì,

scvaèdri 'd burdel, burdèli, znin, grend, u j è d'incvèl, snò i samavrois j è ciapé vì.

U j era un temp che bastaèva antraè int un bar, ciapivi sì-sèt burdlaz,

t ai divi una ròida e un palòun e j era preunt a daè 'd mors cmè di cagnaz,

cla grinta, òz l'an gn'è piò, né geniteur e né fiul j à piò voja d'aspitaè e fadighé,

i s'acuntenta 'd spugnitaè s'un celulaèr, pin 'd suld e voizi, i n'à piò la tegna pr'arivé.

E pò daès che mè a zcòra s'la nustalgì d'un vècc ch'l'insogna cvèl ch'un gn'è mai staè,

però l'è un po' vèra che òz us pensa che s' t' é i suld, la furteuna ta t'la pu cumpraè.

La storia continua lo stesso

Rimaneva ancora una cosa che ci mancava e per me era un nostro diritto,

non avevamo i giovani, il palazzetto l'aveva il Bellaria e noi pagavano loro l'affitto.

Con lo andavamo d'accordo, eravamo amici, ci avevano aiutato a trovare i giocatori,

ma se volevamo durare, occorrevano spazi per reclutare giovani sotto i nostri colori.

Convocammo i dirigenti del Bellaria un pomeriggio d'estate a casa mia,

e quando dicemmo che d'ora in poi a S. Mauro operavamo solo noi, sparì l'armonia.

Ohi, non la digerivano, neanche a parlarne, la questione si era fatta complicata,

a loro, dopo anni che erano qui, doversi ritirare, sembrava una carognata.

Io gli raccontavo dell'India, degli inglesi, di Ghandi e della lotta per la liberazione,

“Non fate come l'Inghilterra che comandava in casa d'altri senza averne ragione,

è vero che erano là da un sacco d'anni, aveva governato e ora non volevano mollare,

ma Ghandi ha unito le etnie, son diventati nazione e da soli si volevano governare.

Così è successo qui, per 20 anni avete fatto come volevate, ora cambia la situazione,

siamo a S. Mauro, siamo sammauresi, siamo organizzati e vogliamo la gestione!”

Il discorso, a mio avviso, era logico e non faceva una piega,

ma a loro non cambiavano idea e di tutto il resto non gli importava una sega,

C'è stato da dire e da fare, ma indietro non si deve tornare più,

eravamo inimicati, per molto tempo quanto ci incontravamo, stavamo col muso in su.

Alè, era stato realizzato tutto ciò che avevo pensato per la pallavolo locale,

ora iniziava un'altra favola ma, a raccontarla, io non sarò più fondamentale.

Sì, vado ancora a vedere le partite, ma con meno affanno e sofferenza,

e quando non ho altri impegni o cose importanti da fare con urgenza.

Ora la società si chiama “Rubicone in volley”, con Savignano e Gatteo ci si è uniti,

bambini, bambine, piccoli, grandi, ora sono tanti, solo i sammauresi sono spariti.

C'era un tempo che bastava entrare in un bar, prendevi sei-sette ragazzetti,

davi loro una rete e un pallone ed erano pronti a dar di morso come cagnetti,

quella grinta oggi non c'è più, né i genitori e nè i figli han più voglia di faticare,

sono contenti di giocare col cellulare, pieni di soldi e vizi non han voglia di arrivare.

Può darsi che io pensi con la nostalgia di un vecchio che sogna ciò che mai è stato,

però è un po' vero che oggi si pensa che se hai i soldi, la fortuna te la puoi comprare.

 

Ultimi Commenti

Sergio Scarpellini ha inserito un commento in San Mauro saluta Sisto Rocchi
Riposa in pace caro amico Rocky, sarai sempre nei miei ricordi più belli. Ciao Sisto, Filippo.
Non so se e' meglio di Miro e Maroni ma sicuramente e' il sammaurese più innamorato del proprio paes...
Premetto che per precedenti impegni sono stato impossibilitato alla partecipazione della presentazio...
Canzio Pollarini ha inserito un commento in Morandi, dall'Arlecchino al market
Che bello l'arlecchino ci andavo da bambino, ancora adesso provo una sensazione che non so descriver...
Guest ha inserito un commento in LA LIBERAZIONE DI SAN MAURO PASCOLI - Parte prima
Altro elemento importante, che creerà di fatto una modifica futura degli avvenimenti era il fatto ch...

 

Ultimi Commenti

Sergio Scarpellini ha inserito un commento in San Mauro saluta Sisto Rocchi
Riposa in pace caro amico Rocky, sarai sempre nei miei ricordi più belli. Ciao Sisto, Filippo.
Non so se e' meglio di Miro e Maroni ma sicuramente e' il sammaurese più innamorato del proprio paes...
Premetto che per precedenti impegni sono stato impossibilitato alla partecipazione della presentazio...
Canzio Pollarini ha inserito un commento in Morandi, dall'Arlecchino al market
Che bello l'arlecchino ci andavo da bambino, ancora adesso provo una sensazione che non so descriver...
Guest ha inserito un commento in LA LIBERAZIONE DI SAN MAURO PASCOLI - Parte prima
Altro elemento importante, che creerà di fatto una modifica futura degli avvenimenti era il fatto ch...