Sanmauropascolinews.it

Sanmauropascolinews.it

di Piero Maroni  

- X V I I I -

XVIII
I servizi igienici

  • E' dè l'era ènca pez dla nòta.

    Us ravieva se' faè i su bsogn in gran pressia,

    eun tacaè ma clèlt, s'us truvaèva un pòst,

    e pu, t stes ben o t stes maèl,

    tot in foila a lavuraè.

    E' lavòur l'era spustaè di sas

    da un caènt a clèlt de'caèmp,

    senza bsògn, iost par doi 'd faè quaicosa.

    D'ògna taènt se quaicadeun e deva 'd mat,

    i l'amazaèva a lè dò ch'l'era.

    Un po' i muroiva 'd sfinimòint e faèna,

    dilt, strach e senza piò speraènza,

    i tulòiva mèi afugaès int una pscòla

    a bòca d'in zò in dò doidi d'aqua.

    Prinfena ma la guoida, che chisà quant volti

    ch'la sarà andaèda sò e zò int ste pustaz

    a racuntaè e' patimòint 'd cla pora zenta,

    u s'j increca la vòusa e l'ingòula e' speud.

    Adès e piov ben, al fazi agl'j è mòli,

    mo u n'è la piova, l'è j occ ch'i pienz.

  • Il giorno era peggiore della notte.

    Si iniziava col fare i propri bisogni in fretta,

    uno appiccicato all'altro, se si trovava posto

    e poi, sano o ammalato che si fosse,

    tutti in fila a lavorare.

    Il lavoro era trasportare dei massi

    da un lato all'altro del campo,

    senza senso, solo per dire di far qualcosa.

    Se talvolta qualcuno andava via di testa,

    l'ammazzavano lì dov'era.

    Altri morivano di sfinimento e denutrizione,

    alcuni, esausti e senza più speranza,

    preferivano affogarsi in una pozzanghera

    con la bocca riversa in due dita d'acqua.

    Persino alla guida, che chissà quante volte

    avrà percorso su e giù questo luogo infame

    per raccontare le sofferenze di quella gente,

    le si incrina la voce e inghiotte la saliva.

    Adesso piove fitto, i visi sono bagnati,

    ma non è la pioggia, piangono gli occhi.

Pin It
Aggiungi commento
Regole per aggiungere nuovi commenti:
* i commenti degli utenti registrati (che hanno fatto il login) vengono visualizzati immediatamente;
* i commenti degli utenti non registrati vengono pubblicati dopo essere stati valutati dalla Redazione (la registrazione è gratuita);


LE STORIE DEL MAESTRO PIERO

ULTIMI COMMENTI