Sanmauropascolinews.it

Sanmauropascolinews.it

Mailing List

Burkina Faso pozzoSempre più stretto l’asse della solidarietà tra l’Associazione Volo Insieme e il Burkina Faso. È di questi giorni l’ultimazione di un pozzo per acqua potabile nel villaggio di Gnekouneta nella provincia di Zabre finanziato dall’associazione sammaurese per un importo di 8.500 euro. Il problema dell’acqua è molto sentito nello stato africano tant’è che il pozzo di recente ultimazione ha raggiunto una profondità di 75 metri.

La cifra è il risultato delle donazioni ricevute con il 5 per mille e dal ricavato della fiera di San Crispino – ha detto al Corriere Romagna Renzo PiriniSiamo contenti dell’ultimazione di questa nuova opera e della collaborazione con quel villaggio, arrivata grazie a Edmond Sango originario del Burkina Faso che vive a San Mauro. Grazie a lui riusciamo a seguire passo dopo passo i lavori, e vedere l’utilizzo dei finanziamenti”.

 

Per l’associazione si tratta del terzo pozzo in Burkina Faso. In precedenza uno era stato realizzato nel villaggio di Tengodogo per una donazione di 11mila euro, un altro a Niaogho nell’ambito di un intervento ad ampio raggio. Qui infatti nel 2014 la Volo Insieme si è impegnata insieme a Mamma Africa e l’Associazione Arni nella realizzazione di un presidio sanitario composto da un padiglione maternità, un dispensario, una farmacia, una cucina, servizi igienici e locali per il personale. La struttura vede impegnati oltre una trentina di addetti tra infermieri, medici ed altre figure professionali, ed è stata realizzata grazie a una cospicua donazione dell’associazione sammaurese per circa 50mila euro nel corso di vari anni.

Si è trattato di un’opera importante se si pensa che in precedenza, in caso di malessere, una persona doveva percorrere con mezzi di fortuna oltre 80 km per raggiungere il centro medico più vicino – prosegue Pirini – Il nostro impegno per il Burkina Faso è nato nel 2007 grazie alla collaborazione intrapresa con alcuni nativi del villaggio burkinabe che ora sono residenti nel nostro comune con le loro famiglie”.

Pin It